30 aprile: Giornata internazionale del jazz UNESCO

28 Aprile 2020

Sin dal 2011, il 30 aprile è sinonimo di Giornata internazionale del jazz. Istituita dall’UNESCO per rinnovare annualmente l’omaggio alla creatività della musica improvvisata, una ricorrenza che assume quest’anno un valore del tutto particolare. In un momento in cui tutti gli aspetti della vita umana sono stati alterati dall’emergenza sanitaria, il jazz, come le altre forme artistiche, si trova ad affrontare un momento di grande difficoltà che colpisce indistintamente gli artisti, gli organizzatori e tutti i professionisti che ruotano attorno alle attività della musica dal vivo.
Il grande festival multidisciplinare #laculturanonsiferma, lanciato dalla Regione Emilia-Romagna in risposta alla chiusura dei luoghi di spettacolo, dedicherà una speciale programmazione musicale per questa importante occasione: tredici musicisti dall’ambito regionale a quello internazionale coinvolti in una diretta ininterrotta di ben cinque ore, dalle 18:00 alle 23:00, che sarà trasmessa su Lepida TV (canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky), sui canali regionali (Fb e YouTube) de #laculturanonsiferma e sui canali social di tutte le organizzazioni musicali coinvolte.

A coordinare l’iniziativa è stato invitato il Bologna Jazz Festival, attivo già dal 20 marzo sul fronte dei concerti trasmessi in diretta streaming dalle abitazioni dei musicisti grazie al suo format Jazz a Domicilio / La Maratona del Jazz.
La kermesse del 30 aprile si espande su scala regionale coinvolgendo i principali operatori attivi nel campo della musica jazz dal vivo: Jazz Network di Ravenna (festival Crossroads e Ravenna Jazz), Jazz Club Ferrara, Amici del Jazz di Modena, Cantina Bentivoglio di Bologna.
I festival, i club e i promoter regionali coinvolti in questa celebrazione fanno della musica jazz una lampante manifestazione della voglia di continuità e ripresa delle attività sociali, sia lavorative che ricreative.
Una collaborazione ecumenica del jazz regionale, mirata anche a sostenere la campagna regionale di raccolta fondi destinati alla lotta al coronavirus, invitando gli spettatori a fare donazioni sul conto corrente IT69G0200802435000104428964 intestato ad Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna.

Ecco la scaletta dettagliata dei concerti emiliano-romagnoli per la Giornata internazionale del jazz UNESCO 2020:

Giovedì 30 aprile, dalle 18:00

Crossroads on Air / Jazz Network
ore 18:00 Laura Avanzolini & Michele Francesconi, voce e pianoforte
ore 18:30 Fabrizio Bosso & Lorenzo Tucci, tromba e batteria

Casa Bentivoglio / Cantina Bentivoglio
ore 19:00 Domenico Saccente, fisarmonica
ore 19:30 Simone Zanchini, fisarmonica

#JazzInQuarantine / Amici del Jazz di Modena
ore 20:00 Lorena Fontana, voce su musiche eseguite da Carlo Morena
ore 20:10 Ivan Valentini, sax
ore 20:20 Giulio Stermieri, pianoforte
ore 20:30 Andrea Pozza & Bobby Watson, pianoforte & sax

Jazz Club Ferrara
ore 21:00 Trio Não Sonamu: Danilo Lico, voce e chitarra – Claudio Francica, voce e chitarra – Enrico Dolcetto, voce e contrabbasso

Jazz a Domicilio – La Maratona del Jazz / Bologna Jazz Festival
ore 22:00 Simona Severini, chitarra e voce