Alla scoperta di Musicalia: il museo animato dove tutto suona!

17 Febbraio 2021

A Cesena, all’interno delle stanze di Villa Silvia Carducci, esiste un luogo unico in Italia: MusicaliaMuseo Nazionale di Musica Meccanica.
Musicalia costituisce il punto di partenza  di un viaggio nel tempo, attraverso 7 stanze che raccontano un grande movimento culturale di oltre 500 anni.
Giovedì 18 febbraio alle 21:00 su LepidaTV, canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky, e sul canale YouTube di ERCreativa, sarà possibile scoprire questa rarità frutto della passione del suo fondatore Franco Severi che ha raccolto negli anni quattro importanti collezioni di strumenti musicali meccanici e una ricca biblioteca ad essi dedicati.

Tutti questi strumenti, tra cui vari pezzi unici, sono stati donati alla Fondazione Franco Severi e sono divenuti patrimonio dello stato italiano.
La collezione esposta nel Museo di Musica Meccanica “Musicalia”, inaugurato il 4 maggio 2013, è solo una delle quattro presenti.
Le altre tre – Collezione Barbieri; Collezione Racca; Collezione Piano a Cilindro – rappresentano la “Scuola Italiana di Musica Meccanica” e hanno anche esse una importante valore.

Ma andiamo a curiosare nelle stanze di Villa Silvia Carducci per avere un assaggio di quello che vedremo il 18 febbraio in tv guidati da Franco Severi.
Partiamo dal suggestivo accampamento militare – riproduzione di una tenda militare da guerra di fine ‘400 – dove si trova il “Tamburo di Leonardo”, una macchina musicale progettata da Leonardo da Vinci all’interno del Codice Atlantico. Uno strumento ideato per sostituire i “tamburini” che davano il ritmo a tutto l’esercito.
Da qui passiamo al salotto aristocratico di metà Ottocento dove tanti oggetti prendono vita grazie alla musica meccanica, come tavole, sedie e bottiglie. In questo periodo si assiste a una grande diffusione di automi, tante piccole scimmiette, vestite come l’alta borghesia, suonano, si muovono e persino fumano come le persone reali.
Il successivo passaggio è nella sala degli organi da strada che immerge i visitatori nella magica atmosfera della storica Piazza del Popolo di Cesena. È una sezione dedicata alla così detta “Scuola Italiana di Musica Meccanica”, dove la meccanica degli strumenti nasce da cilindri di legno cavo, musicati con migliaia di chiodi in grado di azionare martelletti che percuotono le corde, creando la melodia.
La sala di registrazione sonora è dedicata alla storia del Fonografo,  primo strumento nella storia in grado di permettere la registrazione e la riproduzione di voce e musica, tramite cilindri incisi, letti da una puntina metallica collegata a una tromba.
Il percorso prosegue e ci porta nella suggestiva sala ovale e cupola con decorazioni floreali, fatta predisporre dalla contessa Silvia, in onore della Regina d’Italia Margherita di Savoia. La sala presenta un’acustica ottima per la musica classica e vi sono esposti particolari esemplari di strumenti, tra cui un piano melodico della ditta bolognese Racca appartenuto alla regina.
Nella hall di un tipico Grand Hotel del ‘900, dove anche i quadri si animano nascondendo orologi e singolari carillon, non mancano piani a cilindro in legno e vetro intarsiato, grammofoni, e per finire un bellissimo strumento americano, il “Violano Virtuoso”, prodotto nel 1913 a Chicago.
L’ultima tappa è nella sala dell’Organo da fiera dove si possono ascoltare bellissime canzoni dell’Organo da fiera Gavioli della prima metà del ‘800: uno strumento dalle grandi dimensioni, un tempo funzionante con macchina a vapore, che con canne, tamburi, piatti e grancassa e un tono imponente legge cartoni forati facendoci rivivere l’atmosfera delle vecchie fiere e feste di paese.

Contatti
Musicalia c/o Villa Silvia-Carducci
Via Lizzano, 1241 – 47522 Cesena (FC)
0547 323425 (dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:30) – info@ammi-italia.com
WebFacebookInstagramYouTube

Video

Musicalia - Museo Nazionale di Musica Meccanica