Approvato dall'Assemblea Legislativa il Programma Triennale 2021-2023 per lo sviluppo del settore musicale (L.R. 2/2018)

31 Marzo 2021

Punta sulla digitalizzazione, l’innovazione e la ricerca, il sostegno alla musica dal vivo e la promozione delle produzioni, il Programma Triennale 2021-2023 per lo sviluppo del settore musicale (L.R. 2/2018) approvato oggi, mercoledì 31 marzo, dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.
Sostegno e valorizzazione della musica come fattore di crescita culturale, economica e di coesione sociale. E quindi formazione: da quella di base in età scolastica a quella più specializzata (corsi di alta formazione con finanziamento dal Fondo sociale europeo), dalla prima infanzia alla terza età.
Poi sostegno a start up e progetti di rete, per creare nuove imprese e lavoro qualificato, supporto a nuove piattaforme per la diffusione e internazionalizzazione dei contenuti, alla fruizione della musica nei locali e nei festival, in Italia e all’estero, e per la diffusione della conoscenza della legislazione e dei diritti degli artisti.

Il nuovo programma prevede di assegnare circa 9,5 milioni di euro, le stesse risorse del Piano precedente, includendo anche fondi europei del Por Fesr e Fse, progetti ministeriali, call specifiche comunitarie e progetti di cooperazione transnazionale e transfrontaliera per attività coordinate tra l’Assessorato alla Cultura e quelli alla Formazione, al Turismo e alle Attività produttive.

Il Piano – dopo un triennio che ha visto nell’ultimo anno una battuta d’arresto in particolare della circuitazione delle produzioni a causa della pandemia – tiene conto delle sfide aperte dal nuovo contesto, puntando in particolare sulle potenzialità offerte dal digitale per incentivare la formazione anche a distanza e per diffondere e promuovere la musica prodotta in regione. Un’operazione che sarà resa possibile anche grazie al supporto di Ater Fondazione, di cui viene rafforzato il ruolo di promozione delle produzioni made in Emilia-Romagna in Italia e all’estero.

Scarica: i risultati ottenuti grazie al Programma triennale 2018/2020 e il documento che contiene le principali azioni previste dal nuovo Programma triennale 2021/2023.