Biennio di Improvvisazione Elettroacustica: il Conservatorio di Bologna ha attivato un profilo formativo di II livello, unico in Italia

16 Giugno 2021

Il 2021 segna un anniversario importante per Bologna: 50 anni di “musica elettronica”. Già nel 1971, infatti, all’interno del Conservatorio di Musica “G. B. Martini”, il fisarmonicista e tecnologo Felice Fugazza (1922-2007) inizia ad insegnare il corso straordinario di “musica elettronica”, che terrà fino al 1992, anno della regolarizzazione nazionale di questo insegnamento in Italia.
In questo modo, Bologna si affianca molto presto alle altre città-pioniere delle tecnologie musicali come Firenze, Padova, Torino e Roma, dove le attivazioni risalgono alla seconda metà degli anni Sessanta.
In occasione di questa ricorrenza, il Conservatorio di Bologna si è impegnato per attivare un nuovo profilo formativo di II livello, il Biennio di Improvvisazione Elettroacustica, coordinato dal compositore e didatta Francesco Giomi, già docente a Bologna da molti anni e direttore del centro di ricerca musicale fiorentino Tempo Reale.
L’improvvisazione elettroacustica è una pratica che da oltre cinquant’anni caratterizza il mondo della sperimentazione musicale, ma che negli ultimi dieci ha visto uno sviluppo e una dimensione senza precedenti, grazie soprattutto alle tecniche digitali. Il nuovo corso ha quindi un carattere spiccatamente creativo ed è rivolto a musicisti di qualsiasi tipo e provenienza desiderosi di approfondire la pratica dell’improvvisazione non idiomatica, con particolare riguardo all’uso delle nuove tecnologie.
Gli studenti affronteranno l’improvvisazione elettroacustica a largo spettro, abbracciando tecniche e discipline diverse, sempre in un’ottica di consapevolezza storica, analitica e creativa; in questo saranno guidati non solo dal gruppo dei docenti della Scuola di Musica Elettronica, ma anche da improvvisatori militanti e musicisti di rilievo del panorama italiano ed internazionale, coinvolti ogni anno nei processi formativi in un’ottica di costante rinnovamento.

Tra pochi giorni si apriranno le domande di ammissione sul sito del Conservatorio, gli esami di ammissione veri e propri saranno a settembre.

Bando di ammissione – Offerta formativa – Biennio Improvvisazione elettroacustica

Per informazioni: Scuola di Musica Elettronica | Conservatorio di Musica di Bologna: francesco.giomi@consbo.itmusica.elettronica@consbo.