CASA BENTIVOGLIO, da noi a voi sulle note del jazz

24 Marzo 2020

In questo momento così difficile per tutti, anche la Cantina Bentivoglio di Bologna si mette a lavoro per aiutarci a restare in casa, arricchendo la nostra permanenza tra le mura domestiche di contenuti, di arte, di musica, di bellezza.
Da oltre 30 anni una delle caratteristiche speciali della Cantina Bentivoglio è quella di offrire sempre il meglio del jazz dal vivo per il carico emozionale che ha la partecipazione ad un evento creativo come un concerto live ed anche per l’alto valore di affratellamento che ha la condivisione di emozioni.
Lo storico jazz club bolognese ha quindi chiesto a tanti noti jazzmen che si sono esibiti più e più volte sul loro palco la dedica di un live, che viene da loro suonato  da casa e pubblicato in diretta sulla loro pagina Facebook.

All’iniziativa ha aderito anche il Bologna Jazz Festival, che tra i primi ha proposto seguitissime e apprezzate dirette streaming effettuate dal Camera Jazz Club di Bologna e che oggi, date le tante necessarie restrizioni che ci sono agli spostamenti, ha pensato di proporre concerti in strumento solo per potere continuare ad offrire musica e cultura al pubblico di appassionati.
“L’idea che abbiamo è di mantenere alta anche in questo momento terribile la bandiera dello spettacolo dal vivo, fatto attraverso un mezzo che ci tiene distanti ma anche vicini, uniti dalla magia della musica suonata in diretta proprio per noi, suonata, come sempre nei nostri live, con il motto dei musicisti jazz buona la prima e senza paracadute“.

I live della campagna che porta il titolo “CASA BENTIVOGLIO, da noi a voi sulle note del jazz” sono previsti tutti i martedì ed i giovedì alle 19:30 e continueranno finché non finirà l’emergenza ed ognuno avrà una durata di circa mezz’ora.
Il primo appuntamento sarà giovedì 26 marzo con Andrea Pozza al piano e Mila Ogliastro alla voce, che vivono assieme a Nervi.

A seguire:

  • Martedì 31 marzo, ore 19:30: Daniele di Bonaventura in bandoneon solo, da Fermo
  • Giovedì 2 aprile, ore 19:30: Giovanni Guidi in piano solo, da Foligno
  • Martedì 7 aprile, ore 19:30: Alessandro Lanzoni plays Monk, da Firenze
  • Giovedì 9 aprile, ore 19:30: Giovanni Ceccarelli pianoforte e clavietta, da Parigi

Gli appuntamenti a seguire sono ancora da definire, ma ci saranno grandi sorprese…

La campagna aderisce a #laculturanonsiferma, un palinsesto, curato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna fatto di concerti, spettacoli, eventi, visite virtuali ai musei, reading in biblioteca, film, documentari e dirette streaming che va in onda tutti i giorni, a partire dalle 18:00, su Lepida TV (canale 118 digitale terrestre e Sky 5118), sul canale YouTube LepidaTV OnAir e su EmiliaRomagnaCreativa, il portale cultura dell’assessorato.
L’iniziativa è promossa in collaborazione con il Dipartimento Cultura e Promozione della Città di Bologna, nell’ambito di Bologna città della musica Unesco.