Il Covid-19 non ferma la didattica al Jazz Club di Ferrara: al via la terza edizione di The Unreal Book

09 Febbraio 2021

È partita domenica scorsa, il 7 febbraio, la terza edizione di The Unreal Book, ciclo di studi diretto da Piero Bittolo Bon e Alfonso Santimone, dedicato all’approfondimento di strategie improvvisative e repertori poco battuti all’interno dei canali ufficiali dell’insegnamento jazzistico.
Un percorso formativo importante per il Jazz Club di Ferrara se pensiamo che la Tower Jazz Composers Orchestra muove proprio da qui i primi passi. Formatasi nel 2016, l’orchestra è infatti nata come naturale evoluzione di due progetti didattici – The Unreal Book e The Tower Jazz Workshop Orchestra – portando queste diverse esperienze a una rinnovata sintesi forte di una formazione più stabile e un repertorio incentrato su composizioni e arrangiamenti originali.

Data l’impossibilità di aprirli al pubblico a causa dell’emergenza sanitaria, gli appuntamenti didattici saranno riservati ad una rosa di allievi del Dipartimento Jazz del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara.
Gli studenti intraprenderanno un percorso che andrà snodandosi tra la libera improvvisazione ed alcuni elementi desunti sia dalla conduction di Butch Morris, sia dalle tecniche avanzate legate a “Cobra” (uno dei Game Piece di John Zorn), passando per una serie di esercizi di gruppo volti ad affinare l’ascolto reciproco, il gioco di squadra ed il suono dell’ensemble.
Sarà dato particolare rilievo alla responsabilità diretta dei musicisti nell’inventare originali modalità di improvvisazione atte a scardinare l’univocità del rapporto tra direzione ed ensemble.

Parallelamente, il gruppo affronterà un repertorio composto da brani originali degli insegnanti, nonché da alcune pagine di importanti compositori quali Steve Coleman, Henry Threadgill, Tim Berne, Steve Lehman, George Russell, Bill Frisell ed altri ancora. In quest’ambito avrà ampio spazio anche lo studio delle tecniche di arrangiamento in tempo reale e differito.

Gli incontri, che daranno l’opportunità di ottenere crediti formativi ulteriori, si terranno nelle domeniche di febbraio (7, 14, 21 e 28) a conclusione delle quali il gruppo svolgerà un concerto che sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social del Conservatorio e del Jazz Club Ferrara.

L’iniziativa, organizzata da Jazz Club Ferrara e Associazione Bologna in Musica, è cofinanziata dalla L.R 2/18.

Associazione Culturale Jazz Club Ferrara
Via Rampari di Belfiore, 167 – 44121 Ferrara
www.jazzclubferrara.com – jazzclub@jazzclubferrara.com – 331 4323840