Tra post-rock e letteratura, a Viralissima il live dei Massimo Volume

20 Luglio 2020

Gruppo iconico del rock italiano, Massimo Volume è nato nell’atmosfera underground, sotterranea e vivacissima della Bologna degli anni ’90.
I primi anni ‘90 segnano un periodo davvero fecondo per la scena indipendente italiana: tantissime le uscite discografiche che hanno ridisegnato il panorama musicale.
Sono gli anni in cui debuttano i CSI, i Marlene Kuntz, gli Almamegretta; gli anni della svolta in italiano degli Afterhours; sono gli anni in cui si costituisce a Bologna, sotto la guida di Emidio Clementi, il gruppo dei Massimo Volume.
Nella prima cantina usata dal gruppo come sala prove, l’attrezzatura era infame, due grosse casse di amplificazione che non facevano il proprio dovere e quindi per potere sentire il suono, il volume doveva essere sempre al massimo. Da qui nascono i Massimo Volume.
È del 1993 Stanze, il disco d’esordio, registrato in tre giorni a Modena in uno studio dove di solito andavano a registrare le orchestre di Liscio, davanti alle orecchie incredule dei fonici un po’ incuriositi ma decisamente sconvolti dal genere che facevano.
Ossessione per la scrittura e una voce da spoken word, Emidio Clementi, per tutti Mimì, non sa cantare ma ha centinaia di testi e molte cose da dire quindi accetta di impugnare il microfono, trasformando in cifra stilistica quello che poteva essere un evidente limite.
Con Emidio Clementi subito c’è Valeria Burattini, batterista, poi nel cammino si unisce Egle Sommacal, chitarrista, fondamentale per la costruzione del suono personalissimo della band.
La scrittura di Emidio è profonda e guarda al mondo che lo circonda, alle persone che conosce, a sé stesso.
Dopo 4 album, pubblicati dal ’93 al ’99, nel 2002 la band annuncia il proprio scioglimento. I diversi membri continuano la propria carriera separatamente: Vittoria Burattini collabora con i Franklin Delano e con Moltheni; Clementi collabora con Perturbazione, Ulan Bator, Circo Fantasma, Riccardo Sinigallia, Manuel Agnelli; Egle Sommacal intraprende una carriera solista che lo porta a pubblicare l’album Legno nel febbraio 2007 e collabora con numerose band.
Il gruppo si riforma in seguito alla richiesta del Museo del Cinema di Torino di sonorizzare il film La caduta della casa Usher di Jean Epstein.
Per la gioia di tutti i loro fan, nel settembre 2008 la reunion diventa definitiva ed Emidio può continuare a scrivere la storia dei Massimo Volume.
L’ultimo album, Il nuotatore, è di recente pubblicazione (2019).
Qui i suoni più aggressivi dei primi anni di vita della band si stemperano e i Massimo Volume – oggi formati da Emidio “Mimì” Clementi, basso, voce; Vittoria Burattini, batteria; Egle Sommacal; Sara Ardizzoni, chitarra, basso – hanno allargato lo spettro delle loro possibilità.
Con Il nuotatore, i Massimo Volume confezionano un album che scava proprio nell’essenza del loro suono, mai così volutamente scarno, minimale, eppure molto caldo e pieno, grazie anche alla produzione di Giacomo Fiorenza. Tutto quello che si ascolta è stato realizzato con la voce, il basso, la batteria e tante chitarre. Non c’è l’ausilio dell’elettronica, non ci sono sintetizzatori o tastiere, nessun trucco. Solo i Massimo Volume al loro meglio e nella forma più pura.
Pura come l’acqua in cui Il nuotatore (come l’omonimo racconto di John Cheever) sguazza e che caratterizza sia dal punto di vista concettuale che testuale l’intero disco. Un elemento indomabile capace di travolgere tutto quello che trova, ma anche come sostegno che ci permette di restare a galla in questo mare densissimo che chiamiamo vita. Il nuotatore è un disco pieno di storie e di personaggi, ben rappresentato dalla spiaggia affollata ritratta in copertina da Luciano Leonotti, abilmente manomessa da Marcello Petruzzi, e che mostra una folla di solitudini ben assortite. Un racconto diviso in nove tracce e che mischia l’autobiografismo alla narrazione pura, passato e presente, il tempo e lo spazio.
Il live dei Massimo Volume è stato registrato il 28 giugno 2020 al Locomotiv Club di Bologna da Melqart Productions.

Viralissima * Musicisti e Club dell’Emilia-Romagna su Lepida TV
21 luglio, ore 21:00, LepidaTV (canale regionale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky)
22 luglio, ore 14:00, pagina Facebook ERCreativa
Massimo Volume
Emidio Mimì Clementi, basso, voce – Vittoria Burattini, batteria – Egle Sommacal, chitarra – Sara Ardizzoni, chitarra, basso

Video

Massimo Volume * Viralissima 21