Freschi di pubblicazione i singoli in vinile 2019 del Centro Musica di Modena

06 Dicembre 2019

Sonda Club torna anche nel 2019 con una accoppiata di singoli in vinile a tiratura limitata (300 copie) dal colore bianco e verde. La formula è quella del Centro Musica di Modena, è vincente e dunque rimane invariata. Sul lato A trovi un artista affermato emiliano-romagnolo, sul lato B un giovane musicista da emergente.
La scelta del lato B è nelle mani di chi ha sposato la finalità di questo progetto, ovvero la star del lato A, che ha potuto ascoltare diversi iscritti al progetto Sonda e scegliere chi meritava di comparire insieme ad un suo pezzo.

Quest’anno i prescelti sono Moriel e Maru, rispettivamente con “Salvami” e “Dove dormi”. Due realtà di un sottobosco regionale sempre vivo e vegeto, che continua imperterrito a produrre nuova musica e nuovi talenti. Due facce della stessa medaglia, quella di un pop elegante figlio degli anni ’10, che pesca sapientemente dal passato con uno sguardo rivolto al futuro. Storie calate nella realtà quotidiana, tra momenti di estasi e disperazione.

Gli artisti affermati presenti sul lato A sono delle superstar della musica italiana: Alice e Lo Stato Sociale.

Alice con “Dimmi di sì” è sul lato A del singolo in vinile bianco, un colore perfetto per l’atmosfera elegante di un brano contenuto nell’album Exit dell’artista forlivese. Poi ripreso nel disco del 2000 Personal jukebox. Una canzone che mette in evidenza la voce di Alice, tra le più suadenti in circolazione dalla fine degli anni ’70.

Lo Stato Sociale con “Sentimento estero” è sul lato A del singolo in vinile verde scuro, un colore che mette in risalto lo spirito giocoso che da sempre avvolge la band bolognese. Un gruppo che riesce a farci ballare raccontando storie da sberle in faccia. Il brano è contenuto nella colonna sonora del film di Luca Miniero “Attenti al gorilla” e vede la luce in formato fisico per la prima volta proprio sul singolo di Sonda Club.

I vinili Sonda Club sono distribuiti gratuitamente e possono essere ritirati presso la sede Centro Musica.

Collana “Sonda Club”: i singoli in vinile del progetto Sonda

Artisti affermati emiliano-romagnoli ed artisti emergenti iscritti al progetto Sonda nella collana di vinili colorati che ricorda le storiche case discografiche degli anni sessanta, o il do it yourself di fine anni settanta.
Il progetto Sonda presenta il debutto della collana “Sonda Club” nel 2016: una serie di 45 giri su vinile colorato in tiratura limitata (300 copie).

  • Sonda Club 2016Paolo Belli accompagna i bolognesi New Colour. I Giardini di Mirò salpano insieme ai ravennati Kisses From Mars. Ad impreziosire ulteriormente questo doppio debutto la presenza del Trio Medusa nel brano di Paolo Belli, “Storie”, e la manipolazione di Teho Teardo per il brano dei Giardini di Mirò “Rapsodia satanica XVII”. I New Colour propongono un brano soul intitolato “Why did we say goodbye?”, mentre i Kisses From Mars hanno scelto di aderire con un pezzo post rock/psichedelico intitolato “Butterfly”.
  • Sonda Club 2017Skiantos e  Confusional Quartet sono due nomi indissolubilmente legati alla scena bolognese di fine anni Settanta che, al tempo, ha cambiato definitivamente la musica di tutta la penisola. Spetta loro accompagnare gli emergenti dell’edizione 2017. Il brano degli Skiantos, arricchito dalla presenza di Claudio Lolli, è “Angolo B”, a cui fa da contraltare “Micamore” del carpigiano Nicholas Merzi, alfiere del pop in italiano degli anni ’10, con all’attivo un album intitolato “Qualche traccia”. Sull’altro singolo, ad accaparrarsi il lato opposto dei Confusional Quartet e della loro “Alessandria” sono i bolognesi feat. Esserelà, band strumentale che si approccia alla musica con un retaggio progressive sperimentale, con il brano “Il nostro batterista ha un buco nella gamba”.
  • Sonda Club 2018: Mara RedeghieriMurubutu. Due pezzi da novanta nei rispettivi territori di movimento. A loro si sono affiancati una giovane band, La Metralli (con Mara), e il rapper Messia (con Murubutu). Per La Metralli si tratta di una conoscenza di vecchia data, il gruppo e Mara si erano già incrociati e le loro strade, se pur nella differente cifra artistica, sono in qualche modo accomunabili, mentre per Messia essere sul lato B di un singolo con Murubutu è onore e stimolo per proseguire una carriera iniziata da poco. Mara Redeghieri ha regalato il brano “Augh” che è stato accoppiato a “Elittica” de La Metralli. Murubutu ha scelto il suo “Mara e il maestrale” da abbinare a “Matondo” di Messia.

Ascolta tutti i brani pubblicati ad oggi e, se ti piacciono, ritira la tua copia gratuita al Centro Musica di Modena!

Video

Sonda Club